fbpx

di Mattea Corsi

Essere mamma e papà in attesa oggi, ai tempi del Coronavirus, è più che mai fonte di emozioni controverse che oscillano: dalla speranza della Vita, che continua nonostante tutto, alla paura dell’incertezza riguardo la salute, la situazione lavorativa ed economica; dalla gioia per la solidarietà e la relazione con i propri cari alla tristezza per il limite e l’attenzione al contatto fisico per la mancanza di abbracci.

Le conseguenze dell’isolamento

Lo stato di isolamento, la paura del contagio che abbiamo vissuto nella fase 1 di Emergenza Codiv-19 come un imprevisto sconosciuto per un nemico invisibile possono avere generato disturbi come ansie, depressioni, irritabilità, insonnia di cui adesso possiamo prenderci cura in un modo diverso vista la situazione corrente. Chiedendo aiuto a un professionista, come uno psicologo o psicoterapeuta che si occupi di accogliere il disagio che emerge.

In questa fase di riadattamento facciamo nostre le nuove modalità di interazione con gli altri e con noi stessi. Ci viene richiesto dalle istituzioni di rimanere in allerta nella relazione sociale e ci viene permesso di allentare l’isolamento con una richiesta di distanziamento sociale per non rischiare la possibilità di contagio. 

Genitori in attesa di nascere

La fragilità e la vulnerabilità sono le condizioni che ognuno di noi può percepire su di sé e un “genitore in attesa di nascere” può sentirsi ancora più sensibile in questa condizione

Già naturalmente lo stato di gravidanza è di per sé un periodo nuovo, di trasformazione verso una nuova condizione che diverrà permanente : l’essere genitori!

I pensieri possono sommarsi ad altri pensieri, le preoccupazioni ad altre preoccupazioni, i disagi ad altri disagi. Ecco che le ansie e i timori si possono amplificare in questa fase di cambiamento che coinvolge tutti.

E allora che fare? Come posso sentirmi un genitore sereno? Che cosa posso fare e pensare per tutelare il bambino che cresce dentro di me?

Essere genitore significa imparare a prendersi cura di qualcuno di più vulnerabile e accompagnarlo nella crescita della propria Vita. Avere cura è avere attenzione e volgere prima di tutto lo sguardo verso se stessi per prendersi cura dei propri pensieri, delle proprie emozioni, del proprio corpo che sta accogliendo una nuova vita: mi prendo cura di me per prendermi cura del mio bambino!

Alcune scelte e azioni diventano allora importanti in questa fase 2 di distanziamento sociale. Vediamole assieme.

1. Scegli di quali informazioni ti vuoi nutrire

È importante rimanere aggiornati sulla situazione attuale senza sovraesporsi a immagini o video angosciati legati al Coronavirus, visto il periodo storico, ma anche ad altro tipo di notizie che si mostrano spaventose:

la tua sicurezza è la sicurezza del tuo bambino, che è in grado di percepire l’angoscia che potresti sentire!

2. Benessere attraverso le emozioni

Vivi questo periodo come un momento di cura e connessione profonda con il tuo bambino/a in cui puoi coccolarti e coccolare il tuo piccolo/a attraverso massaggi col e dal partner, rilassamento, mindfulness prenatale o yoga prenatale: 

le emozioni positive che susciteranno queste attività rilassanti nutriranno sia il tuo benessere che quello del tuo bambino/a

3. Prendersi cura delle relazioni sociali

Rimani in connessione con le persone care mantenendo le distanze che vengono indicate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dall’Istituto Superiore di Sanità fino a nuove e diverse indicazioni e con le modalità suggerite: 

la cura per le relazioni sociali è prendersi cura del proprio senso di appartenenza alla comunità che sostiene il senso di protezione!

4. È normale avere paura

Accetta che è normale provare paura: stai facendo del tuo meglio per proteggere la piccola creatura  e se scendono lacrime: non sentirti in colpa!

Permettiti di sentire le tue emozioni, lasciale fluire per riconoscerti in questo momento, se senti il bisogno di condividere con qualcuno fallo! se desideri puoi darti il tempo di riconoscere questa emozione dentro di te e poi ripartire nel svolgere attività che ti fanno bene

5. Preparati alla nascita del tuo bambino

Permettiti di preparare con cura e amore tutto ciò che servirà per l’arrivo del nascituro: leggere libri sulla gestazione, ’allattamento e trovare un corso pre-parto accessibile, con ostetriche e un team di fiducia che possono seguirti anche nella fase post-natale

Nutriti di informazioni riguardanti l’attesa e preparati perché l’informazione ti dà sicurezza nel saper poi scegliere come vivere l’arrivo del/della tuo/a bambino/a

6. Cura il tuo corpo

Rafforza il tuo sistema immunitario facendo cose che ti gratificano e che stimolano il tuo benessere e quello del tuo bambino. 

Cura la tua alimentazione al meglio e fai degli esercizi fisici che ti aiutano a rimanere in forma e a scaricare le tensioni con una ginnastica adeguata.

7. Affronta una questione alla volta

Considera che è normale essere preoccupati per il lavoro e l’aspetto economico. Ora che la famiglia si sta per allargare possono subentrare ansie importanti legate alla perdita o alla diminuzione dell’attività lavorativa. 

Se senti troppa ansia, prendi le cose una per volta, considera  quello che puoi fare e se puoi condividilo nel tuo tempo di coppia: l’unione fa la forza!

8. Crea la tua routine di addormentamento

Riposati adeguatamente: crea delle routine serali con attività rilassanti prima di addormentarti per non scivolare nel sonno con emozioni negative e con senso di allerta. Una tisana, un bagno caldo, una musica rilassante, luci soffuse possono aiutarti a scivolare più dolcemente nel sonno

Trova un tuo rituale di addormentamento per prepararti alla fase del sonno!

9. Crea le tue routine giornaliere

Seguire una routine conosciuta e il più possibilmente prevedibile perché permette di sentirsi al sicuro in questo tempi di incertezze, rispettando sempre le indicazioni di sicurezza vigenti. 

Coltiva nel tuo tempo libero i tuoi hobby o qualsiasi altra cosa ti doni sorriso e relax.

+1: Parla positivo!

• di parlare di qualcosa di diverso dal Coronavirus, dal possibile contagio e di come potrebbe andare il parto in questo periodo per uscire dal circolo vizioso di pensieri angoscianti.  

Distraiti dai pensieri angoscianti e stai su tematiche piacevoli e divertenti per rafforzare il proprio benessere!